IMPOSTE DI SUCCESSIONE: scopri come evitare di regalare soldi allo Stato

12/09/2018

Nessuno vuole essere ricordato per aver lasciato ai propri eredi guai e un patrimonio aggredibile dallo Stato.

Spesso gli eredi sono le persone che ci stanno più a cuore, per le quali si fanno sacrifici in vita, pur di dar loro futuro sereno.

Allora non aspettare che sia troppo tardi: pensaci immediatamente e fai tutte le azioni migliori per tutelare i tuoi futuri eredi.

Sapere che il patrimonio accumulato con tanta dedizione rischia di andare in fumo per pagare i conti dello Stato non è certamente una grande notizia.

C’è un modo però per evitare o limitare i pericoli che le prossime riforme in tema successioni introdurranno.

Informandoti e agendo subito potrai vivere senza preoccupazioni il prossimo futuro, avendo la consapevolezza di aver fatto tutto il possibile per tutelare le persone a te care.

Sai in Inghilterra a quanto ammontano le tasse di successione? Fino al 40%!

E’ un caso isolato?

In Francia le imposte di successione arrivano al 45%, con franchigie di 100mila euro!

In Germania si arriva al 50%! … Metà del patrimonio che spetta agli eredi se lo prende lo Stato!

E andando avanti a scorrere le normative dei diversi paesi dell’Unione Europea si scoprirebbe una cosa che probabilmente poche persone sanno: l’Italia è il Paese in cui si pagano meno tasse di successione!

Ti sembra impossibile? Eppure, stando alle attuali normative, in Italia coniuge e parenti in linea retta (figli e genitori) non pagano nessuna imposta se ricevuto in eredità meno di 1 milione di euro ciascuno!

E, qualora si dovesse superare questa franchigia (1 milione di euro appunto), le imposte ammonterebbero al 4% sull'eccedenza! Se paragonata alle percentuali in vigore negli altri Paesi, l’Italia rappresenta davvero un paradiso fiscale in tema successorio.

Ora però mi tocca darti una brutta notizia: questo vantaggio, nel prossimo futuro, si ridurrà sicuramente.

D’altronde, come si può pensare che un Paese altamente indebitato come il nostro possa permettersi di mantenere delle imposte così basse, quando in tutti gli altri Paesi dell’Unione sono nettamente più alte?

Ed infatti da diversi anni è allo studio del Governo la riforma in tema di successioni e donazioni. Ci sono stati alcuni tentativi, non andati in porto, di introdurre pesanti modifiche alla legge attuale.

Attualmente c’è una proposta di Legge, la n. 2830 del 2015, che potrebbe a breve essere rispolverata e discussa.

Inutile dire che le modifiche previste da questa proposta sono peggiorative sia in termini di franchigia, sia in termini di percentuali di imposte da pagare: dimezzamento della franchigia e imposte che possono arrivare anche al 45%.

Ecco perché solo muovendoti in anticipo puoi evitare che i tuoi eredi abbiano un aggravio di costi.

Esistono infatti alcune soluzioni che ti permetteranno di giocare d’anticipo ed evitare che i tuoi beni vadano incontro ad un “massacro” di tasse.

Donazioni, polizze vita, piani di investimento individuali, società semplici e donazione di nuda proprietà (per la gestione degli immobili) sono alcuni degli strumenti che, utilizzati nel modo corretto, ti possono permettere di evitare problemi futuri.

Basta un’analisi corretta del tuo patrimonio per trovare la soluzione ottimale per te.

Per saperne di più invia un sms il numero 339.1776644 scrivendo NO IMPOSTE DI SUCCESSIONE; sarai ricontattato per approfondire il tuo caso specifico in un appuntamento dedicato.

Giocare d’anticipo, in questo caso, può valere davvero molto!